Carrello
0
  • No products in the cart.
Image Alt
Il blog

Patrizia Corvaglia

Scultura da arredamento

Un mobile artistico per la sala TV, che rappresenta l’anima di chi abita la casa e si fonde con il contesto abitativo.

 

L’ispirazione

Raffaella: un’amante dell’arte, una collezionista e un’amica.

Tutto inizia quando Raffella entra per la prima volta nel mio laboratorio per acquistare un gioiello. Parliamo e capiamo subito di essere spiriti affini. Mi racconta della sua passione per l’arte e il design e descrive la sua casa di Roma, dove insieme al marito colleziona quadri, sculture e mobili di pregio.

Da questo primo incontro nasce un’amicizia profonda. Proprio per questo mi riempio di gioia e gratitudine quando Raffaella mi chiede di creare un’opera da posizionare nella sua sala TV. Una scultura da arredamento che rispecchi la sua personalità e il suo amore per le cose belle e preziose.

Raffaella mi lascia totale libertà creativa: per un’artista come me, è un sogno che si avvera.  Mai come in questo progetto sento di poter slacciare le briglie della mia creatività e lasciarla cavalcare libera.

 

La realizzazione

Una scultura d’arredamento che crea un bosco incantato al centro della stanza.

Elaboro il progetto partendo dall’idea creativa: un bosco incantato, dove vivere i momenti di pace e relax in famiglia. Vista la complessità dell’opera, mi avvalgo della collaborazione di un ingegnere elettronico per sviluppare il disegno tecnico.

Una volta definiti i dettagli, inizio a creare la scultura. Innumerevoli fili di ferro saldati a uno a uno ricoprono una struttura ad albero. Gli intrecci raffinati creano la texture della corteccia, mentre le radici appoggiano su una base che contiene tutti gli strumenti elettronici e i cavi della TV.

La stessa base permette anche la seduta, come fosse una panchina in un bosco. Grazie a un comando elettronico, l’albero sale verso il soffitto e scompare nel tempo di un minuto, dando così spazio alla TV nei momenti di visione.

Il risultato finale è una scultura con al centro il numero 40 e tutt’intorno i cinque soggetti disposti a raggera.

 

L’emozione

La magia dell’arte trasforma la casa di Raffella. E la rende felice

Una tale libertà creativa comporta una grande responsabilità. L’obiettivo del progetto era creare una scultura unica, che rispecchiasse lo spirito coraggioso della proprietaria e si fondesse con il contesto abitativo. La soddisfazione più grande è stata quella di vedere Raffaella così felice del risultato: finalmente la sua casa poteva raccontare la sua passione e amore sconfinato per l’arte.

Don't have an account?

Register